Connect with us

La fonte di Abba Frisca e la leggenda di Donna Eleonora

Mitologia & Storia

La fonte di Abba Frisca e la leggenda di Donna Eleonora

La fonte di Abba Frisca è la storia di Eleonora d’Arborea e di un bandito.

La fonte di Abba Frisca è una sorgente naturale che un temo dava da bere a tutti gli uomini di Paulilatino in provincia di Oristano.

I terreni vicini alla fonte erano tutti di proprietà di Donna Eleonora, il giudice di Arborea, una donna che non tollerava prepotenze.

Un giorno un terribile bandito decise di stabilirsi, insieme alla sua banda, nelle vicinanze della fonte, per far pagare dazio a chiunque volesse usufruirne.

Donna Eleonora era conosciuta per la sua capacità di trasformarsi. Utilizzando un mantello e un cappello riusciva a cambiare il suo aspetto.

Quando Donna Eleonora venne a sapere del bandito si arrabbiò e decise di recarsi alla fonte, travestita da pellegrina. Arrivata sul posto, lo trovò completamente deserto e si mise ad aspettare.

Dopo poco, si avvicinò un carrettiere completamente ubriaco che, sul suo carretto, trasportava delle botti di vino.

L’uomo prese le sue botti e cominciò a riempirle con l’acqua. A quel punto Donna Eleonora, scandalizzata, chiese al carrettiere perché stesse mischiando il vino con l’acqua. L’uomo non fece in tempo a rispondere che, sbucò il bandito armato di coltello.

Il furfante disse al carrettiere che avrebbe dovuto lasciargli le sue botti e, puntando l’arma al collo di Donna Eleonora, le chiese la borsa. La donna non si impressionò, con un rapido gesto disarmò il bandito, si tolse il mantello, e apparve vestita con un’armatura da guerra.

Il bandito riconobbe Donna Eleonora e cominciò a scappare, sapeva che nel suo regno i furfanti come lui venivano atrocemente torturati. Il giudice gli disse che poteva correre quanto voleva tanto i suoi uomini lo avrebbero catturato.

Il carrettiere ringraziò Donna Eleonora per aver salvato il suo vino ma lei gli rispose che le botti erano confiscate perché l’uomo aveva infranto la legge.
Il carrettiere, stupito, chiese di che legge stesse parlando e Donna Eleonora rispose che nel suo regno era severamente proibito annacquare il vino.

Avatar

Il Team Editoriale di Searound Magazine vi da il benvenuto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Mitologia & Storia

To Top