Connect with us

La pitta o pita, ricetta tipica calabrese

Food and Beverage

La pitta o pita, ricetta tipica calabrese

La pitta o pita è una ricetta tipica calabrese diffusa in Italia con nomi differenti.

La pitta o pita è un pane caratterizzato da una mollica molto morbida che viene tagliato orizzontalmente e può essere farcito a piacere. In alcune ricette è fatto di numerose pagnottine, come piccoli panini, in altre è formato da un’unica grande pagnotta a forma di ciambella.

Ingredienti per la pitta o pita:

500g di farina manitoba

300g d’acqua tiepida

30g di olio extra vergine di oliva

12g di sale

200g di lievito naturale (o 12 g di lievito di birra)

1 cucchiaio di miele (o zucchero)

Preparazione della pitta o pita:

In una ciotola, mettere la farina e il lievito sciolto nell’acqua tiepida o quello in polvere. Aggiungere il miele, l’olio, il sale e mescolare bene fino ad ottenere un composto molto morbido. Lasciar riposare l’impasto per qualche minuto e, quando vedrete delle bolle sulla superficie, rimpastare nuovamente. Una volta fatto, coprire l’impasto con un panno e lasciarlo lievitare per circa 2 ore. Trascorso questo tempo, mettere il composto su una spianatoia e, utilizzando la farina, lavorarlo formando una ciambella. Nel caso in cui si volessero fare i panini sarò sufficiente dividere l’impasto in piccole palline.

Infarinare bene il composto e lasciarlo lievitare per circa un’ora.

Accendere il forno a una temperatura di 300° con all’interno la pietra refrattaria e un pentolino d’acqua .

Mettere l’impasto sulla pietra e abbassare la temperatura del forno a 200°. Lasciar cuocere la pitta per 30 minuti.

Se avete optato per i panini, il procedimento di cottura può anche essere svolto utilizzando una padella. Basterà prenderne una che abbia circa lo stesso diametro delle palline d’impasto. Scaldare bene il fondo della padella e mettere sopra la pita coprendola con un coperchio. Quando uscirà un po’ di fumo, girare la pita e farla cuocere dall’altro lato.

Una volta ultimata la cottura, condite la pitta o pitta a vostro piacimento.

Buon appetito.

Avatar

Il Team Editoriale di Searound Magazine vi da il benvenuto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Food and Beverage

To Top