Connect with us

La sirena di Palermo

Mitologia & Storia

La sirena di Palermo

Questo articolo è tratto da “Il libro degli errori” di Gianni Rodari.

La sirena di Palermo è la storia di una piccola sirena smarrita che incontra un pescatore gentile.

La sirena di Palermo racconta la storia di un pescatore che un giorno trovò nella rete una piccola sirena. Appena la vide si spaventò ma, quando stava per ributtarla in mare, si accorse che la piccola piangeva e al pescatore passò subito la paura.

Chiese alla sirena perché stesse piangendo e la sirena rispose che si era persa mentre giocava a nascondino con la mamma e con le sue amiche.

La sirena chiese al pescatore di portarla con lui ma l’uomo rispose che non poteva perché era povero e aveva già cinque figli.

La giovane allora insistette dicendo che non avrebbe occupato molto spazio e che non avrebbe quasi mai avuto appetito.

Il pescatore si fece convincere e portò la sirena a casa. I fratelli, tutti maschi, erano felici di avere finalmente una sorellina.

Per evitare che le persone vedessero che la bambina era in realtà una sirena, le presero una carrozzella, misero davanti una coperta e raccontarono alla gente che era la figlia di un parente e che aveva una malattia alle gambe, per questo non poteva alzarsi.

La piccola sirena passava le sue giornate sulla carrozzella fuori dalla porta di casa ma non si annoiava mai. La conoscevano tutti e chiunque passasse di li si fermava a salutarla.

La famiglia diede anche un nome alla piccola sirena. La chiamarono Marina.

Una sera andarono a vedere il teatro dei pupi e Marina se ne innamorò.

La piccola sapeva molte storie meravigliose, le aveva imparate vivendo nel mare e dal giorno seguente cominciò a raccontarle. Tutti si fermavano davanti alla sua carrozzina, i ragazzi si sedevano vicino alla giovane e, silenziosi, non si stancavano mai di ascoltare le sue storie.

I vecchi pescatori dicevano che la bambina era una sirena perché riusciva a incantare tutti.

Avatar

Il Team Editoriale di Searound Magazine vi da il benvenuto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Mitologia & Storia

To Top